il-giardino-degli-allori-foto-taormina

Ad un’ora e 35 minuti di distanza, traghettando dalla vicina Villa San Giovanni, potrete fare escursioni, anche giornaliere, nella vicina Taormina.

Con il suo pittoresco centro storico, potrete passeggiare tra le sue vie, vedendo tutte le attrazioni che offre e visitando i negozi caratteristici, intervallando il vostro percorso nei bar e ristoranti che vi permetteranno di gustare la cucina tipica del luogo.

Organizzata con grandi parcheggi all’ingresso della città, vi permette di visitare tutto il centro il poche ore, partendo da Porta Messina e vedendo l’Odeon, un piccolo teatro di epoca romana. Continuando, potrete vedere uno dei palazzi storici emblema della città, Palazzo Corvaia, la cui prima edificazione è risalente al XI sec, durante il dominio arabo.

Proseguendo per via Teatro Greco, arriverete ad una delle attrazioni principali della città, il Teatro Greco, e tornando sulla strada principale, Corso Umberto I, potrete continuare a visitare i principali monumenti ed arrivare al belvedere offerto da Piazza IX Aprile, il “salotto” con caratteristici bar e artisti che potranno farvi un ritratto, mentre potrete ammirare un magnifico scorcio sul mare e sul panorama che abbraccia l’Etna e i giardini di Naxos.

taormina-696x464

Grazie alla sua incantevole posizione sul mare, alle bellezze paesaggistiche, al vasto patrimonio storico, culturale e archeologico di cui è ricca, Taormina è una delle località turistiche più famose dell’isola. Luogo di grande fascino e bellezza, la splendida cittadina siciliana ha sedotto poeti e scrittori, ha attratto viaggiatori illustri, ha accolto celebrità di fama internazionale.

I visitatori che arrivano da tutto il mondo in questo “lembo di paradiso sulla terra” (Goethe, Viaggio in Italia 1787), per vedere il suo teatro greco-romano, per passeggiare lungo le sue strade medievali, per ammirare i suoi panorami mozzafiato, per gustare la sua eccellente gastronomia, per distendersi al sole delle sue spiagge meravigliose, ne restano ammaliati. Del resto, come affermò lo scrittore francese Guy de Maupassant, a Taormina “si trova tutto ciò che sembra creato in terra per sedurre gli occhi, la mente e la fantasia”.